BLOG

Come scegliere il forno professionale perfetto per la tua attività

Dopo aver sognato e progettato la tua attività in ogni minimo dettaglio ed aver sbrigato tutte le pratiche burocratiche per poter aprire, eccoti a scegliere quello che sarà il compagno di viaggio che giorno dopo giorno ti affiancherà nel tuo lavoro.

Selezionare un forno professionale può sembrare difficile, soprattutto se ti appresti ad aprire un’attività per la prima volta.

Ci sono moltissime tipologie e modelli in commercio, partendo da quelli alimentari, passando per quelli che cuociono materiali, fino ad arrivare a quelli che permettono di sfornare moltissimi prodotti in poco tempo e con un’unica infornata.

Come scegliere il forno professionale perfetto?

Fare la scelta giusta non è così difficile come potrebbe sembrare, basta prendersi un po’ di tempo per capire quali sono i requisiti che ricerchi e, in base a questi, iniziare ad esaminare le caratteristiche di ogni modello.

Se hai un locale con una cucina a vista, ad esempio, potrebbe servirti un forno che, oltre ad essere tecnologicamente all’avanguardia e costruito con materiali di ultima generazione, sia esteticamente accattivante e si integri perfettamente con il tipo di arredamento che hai scelto.

Italforni realizza modelli diversi per aiutarti a scegliere il forno professionale perfetto per la tua attività, garantendo sempre la massima adattabilità, ergonomia e funzionalità nell’utilizzo, sicurezza operativa, risparmio energetico e rispetto delle normative di sicurezza alimentare.

Ogni attività richiede un forno che risponda a bisogni diversi, una pasticceria necessita, per forza di cose, di funzioni e caratteristiche diverse da quelle utili a chi invece non cuoce alimenti, bensì materiali come ceramica e vetro.

Tuttavia, in linea generale possiamo individuare degli elementi di base comuni a tutti i forni professionali che dovrebbero essere presi in considerazione nel momento in cui si decide di effettuare una scelta.

7 Fattori da tenere in considerazione per scegliere un forno professionale

In fase di valutazione del modello più adatto alle tue esigenze, dovresti tenere in considerazione variabili come:

  1. Tipo di alimentazione del forno professionale
  2. Temperature di cottura: regolazione e controllo del forno
  3. Dimensioni e capienza del forno professionale
  4. Accessori in dotazione con il forno e optional
  5. Capacità produttiva e livello di automatizzazione del forno
  6. Forno professionale: facilità di installazione e manutenzione
  7. Qualità, sostenibilità e design: caratteristiche di forni professionali innovativi

Vediamoli nel dettaglio.

1. Tipo di alimentazione del forno professionale

La prima decisione da prendere quando ci si interroga su come scegliere un forno professionale è quella di valutare se si vuole un forno che sia:

  1. A Gas
  2. Elettrico

Queste due tipologie determinano una diversa emissione e distribuzione del calore all’interno del forno.

La scelta della forma energetica deve rispondere ai requisiti di economicità e facilità di adattamento ai processi di cottura della tua attività.

2. Temperature di cottura: regolazione e controllo del forno

Ogni attività si trova a dover lavorare con temperature diverse. È importante quindi, prima di effettuare una scelta d’acquisto, aver ben chiaro a quanti gradi dovrà arrivare il tuo forno e il livello di controllo che ti offre.

Alcuni modelli offrono la possibilità di regolare la temperatura in ogni zona del forno, così da donare una cottura omogenea, altri invece consentono di tenere sotto controllo anche il livello di umidità presente nella camera di cottura.

Può rivelarsi utile avere la possibilità di governare il calore e differenziare la temperatura tra il cielo e la platea. Al fine di gestire al meglio la temperatura, devi tenere in considerazione anche il tipo di materiali con i quali il forno è stato realizzato e la loro qualità.

3. Dimensioni e capienza del forno professionale

La capienza di un forno si misura in base al numero delle camere, alla loro profondità e al numero di teglie/oggetti che queste possono contenere. Ovviamente, le dimensioni variano in base alla produzione che si intende realizzare.

Anche l’altezza delle camere può non essere sempre uguale. È quindi fondamentale avere un forno con camere che si adattino alle esigenze della tua produzione. La valutazione della giusta dimensione del tuo forno, quindi, andrà fatta in base a:

  • Spazio disponibile nella tua attività
  • Capacità produttiva necessaria per soddisfare la domanda
  • Altezza del prodotto che andrai a cuocere

4. Accessori in dotazione con il forno e optional

Una buona gamma di accessori facilita il lavoro quotidiano con il proprio forno.

Acquistare, quindi, un modello che preveda strumenti già forniti in dotazione rappresenta un notevole risparmio, qualora poi si rendesse necessario comprarli separatamente in futuro.

Vale la pena considerare la presenza o meno di optional già inseriti nel modello che si sta valutando, o la loro disponibilità qualora fossero necessari un domani, come ad esempio:

  • Supporto del forno, munito di piani portateglie e di comode ruote con freno
  • Comandi digitali
  • Personalizzazione del forno
  • Battuta della porta a sinistra, anziché a destra

Sai come scegliere il forno professionale più adatto alla tua attività?

CONTATTACI

5. Capacità produttiva e livello di automatizzazione del forno

Per poter scegliere un’adeguata capacità produttiva di un forno professionale, bisogna, per prima cosa, sapere quanti prodotti si intende realizzare nel proprio laboratorio o cucina.

Una volta stabilita la quantità produttiva che si vuole raggiungere, vale la pena cercare le informazioni relative a questa caratteristica nelle schede tecniche, che accompagnano la descrizione del forno.

Solo in questo modo si è sicuri di non commettere errori riguardo alle capacità produttive, evitando così anche un’eventuale sostituzione prematura del forno professionale.

Qualora tu stia valutando l’acquisto di un forno industriale per alimenti per aumentare la produttività della tua attività, può esserti utile valutare il grado di indipendenza che i vari modelli possono offrire.

Le caratteristiche principali da prendere in considerazione in questo caso, sono essenzialmente due:

  1. Regolazione della velocità di lavorazione
  2. Controllo della temperatura impeccabile, grazie a programmi precedentemente impostati

A beneficiarne non sarà soltanto l’addetto che sorveglia il processo di cottura, bensì l’intera linea di produzione, che verrà resa più efficiente.

6. Forno professionale: facilità di installazione e manutenzione

In fase di scelta di un forno professionale, non va sottovalutata la semplicità di installazione e manutenzione del modello.

Nel caso di forni elettrici o a gas, ad esempio, il tempo richiesto da entrambi questi processi è decisamente ridotto, mentre per i forni a legna è richiesta un’attenzione maggiore.

In fase di scelta, spesso, ci si concentra sulle caratteristiche tecniche del modello che si andrà ad acquistare, sottovalutando l’importanza di informarsi sull’azienda produttrice.

Avere a disposizione una rete di vendita che sia distribuita in modo capillare sul territorio, come quella di Italforni, garantisce un servizio di assistenza e supporto tecnico presso tutti i concessionari.

Sapere di poter contare su personale qualificato anche dopo l’installazione del forno può rappresentare un vantaggio da prendere in considerazione, sia per chi è alle prime armi che per chi ha più esperienza.

Una volta installato e messo in funzione, il forno andrà mantenuto pulito, non solo per una questione di igiene, ma anche perché una buona manutenzione contribuirà a conservare lo strumento in buone condizioni a lungo.

Scegliere una soluzione professionale di facile pulizia agevolerà il lavoro giornaliero, snellendo i tempi che questo processo richiede a te e ai tuoi collaboratori.

7. Qualità, sostenibilità e design: caratteristiche di forni professionali innovativi

Affinché un forno possa definirsi di qualità, deve:

  • Durare nel tempo
  • Offrire ottimi risultati in cottura
  • Garantire la sicurezza di chi lo usa
  • Avere un ridotto consumo energetico
  • Disporre di pezzi di ricambio sempre disponibili

La scelta di materiali di pregio totalmente riciclabili e le caratteristiche costruttive che si possono trovare in forni professionali di qualità garantiscono un ottimo livello qualitativo e protezione dall’usura.

Da non dimenticare nell’analisi qualitativa per sapere come scegliere un forno professionale caratteristiche, ci sono altre variabili importanti, come la cura del design e l’implementazione di tecnologia innovativa, che sia al passo con i tempi e non obsoleta.

Come scegliere il forno professionale in base alla tua attività

Italforni offre un ampio ventaglio di soluzioni per poter andare incontro alle esigenze di attività diverse, che spaziano dal settore alimentare (pasticceria, panetteria, gastronomia, pizzeria, ristorazione, produzione alimentare a carattere industriale), fino ad arrivare alla produzione e lavorazione di materiali (ceramica e vetro).

In base al settore nel quale vengono utilizzati, avremo quindi:

  • Forni per alimenti: ossia soluzioni in grado di cuocere cibi in modo più o meno automatico e che possono avere strutture a più vassoi, oppure a tunnel, come nel caso delle produzioni industriali.
  • Forni per la cottura dei materiali: si tratta di strumenti che, con diverse capienze, possono cuocere e modellare oggetti di materiali differenti.

Per aiutarti nella scelta, abbiamo pensato di riassumere, per ognuno dei settori appena elencati, i requisiti che il forno professionale perfetto dovrebbe avere.

Forni per alimenti

Sono diverse le attività che si avvalgono di questa tipologia di forni, basti pensare a quanti producono pane, pizza e biscotti o a chi si occupa di ristorazione.

Rientrano quindi nella macrocategoria dei forni per alimenti:

  • Forni professionali per pasticceria, panetteria e gastronomia
  • Forni professionali per pizzeria
  • Forni a tunnel industriali per alimenti

Per ognuno di questi settori, è necessario dotarsi di strumenti che siano in grado di offrire cotture eccellenti ed uniformi e che si integrino alla perfezione con gli altri strumenti già presenti all’interno di cucine e laboratori.

Forni professionali per pasticceria, panetteria e gastronomia

I forni professionali per pasticceria, panetteria e gastronomia sono soluzioni studiate e realizzate appositamente per garantire una cottura uniforme su tutte le teglie ed esaltare i sapori di pane, pizza, biscotti e tutti i prodotti della gastronomia mediterranea e non.

Il totale controllo della temperatura, del vapore e dell’umidità nella camera di cottura garantiscono la riuscita perfetta del tuo lavoro.

Oltre ai fattori già elencati in precedenza, ci sono caratteristiche specifiche per questo settore da prendere in considerazione al momento dell’acquisto, come ad esempio:

  • Dimensione delle camere di cottura e la loro profondità: il forno va selezionato in base ai prodotti che si intende realizzare e allo spazio che si ha a disposizione
  • Programmi di cottura e possibilità di personalizzazione: un forno dotato di display, meglio ancora se touch, diminuisce gli errori che possono essere commessi nella regolazione della temperatura, o nei tempi dedicati al processo.
  • Una maggiore precisione, grazie all’automatizzazione dei processi, è fondamentale nella cottura di alimenti delicati come i dolci.
  • Vaporiera: i prodotti di pasticceria generano spesso molta umidità, perciò è opportuno che il forno sia dotato di questo componente, così da evitare l’accumulo di vapore quando si apre la porta.

Il forno deve essere valutato in base alle esigenze proprie di ciascuna attività, affinché il modello scelto si sposi perfettamente con il progetto di crescita e con la struttura aziendale.

Forni professionali per pizzeria

La soluzione che più si adatta alla tua attività può essere influenzata da diversi fattori, come il tipo di pizza che intendi produrre (in teglia romana, napoletana, schiacciata, ecc.), le quantità di piatti che vuoi sfornare giornalmente e, naturalmente, dal grado di adattabilità del forno al tuo modo di lavorare.

In questo settore, sicuramente la prima scelta da fare riguarda il tipo di alimentazione. Un forno professionale per pizza infatti, può essere elettrico, a gas o a legna: ogni tipo di alimentazione determina la distribuzione del calore all’interno della camera di cottura in modo diverso.

Il forno elettrico professionale è la soluzione ideale se intendi preparare pizze al taglio. La cottura del prodotto non solo è più uniforme, ma offre anche maggior sicurezza per l’operatore rispetto ad altre tipologie di forno, grazie ai sistemi di controllo della temperatura, uniti all’inserimento di maniglie a tenuta termica.

Per quanto riguarda il forno professionale a gas, invece, può rappresentare una valida alternativa per chi sforna pizze e focacce tipiche della tradizione italiana, in quanto queste restano croccanti nei bordi e morbide nella parte centrale, più condita.

Tra le varie soluzioni presenti sul mercato, per scegliere il forno professionale per pizza perfetto per la tua attività, dovresti prendere in considerazione alcuni fattori:

  • Numero delle camere di cottura: un forno delle giuste dimensioni ti consentirà di servire con maggior rapidità i tuoi clienti e di mantenere alti standard qualitativi.
  • Facilità d’impiego e di pulizia del forno: i modelli ad alimentazione elettrica o a gas hanno il pregio di riprodurre le condizioni di cottura dei forni a legna, eliminando però molti dei fastidiosi processi che rallentano il lavoro, consentendo al pizzaiolo di dedicarsi solo alla preparazione della pizza e ad altri aspetti del servizio.
  • Qualità del sistema delle resistenze e dei materiali di costruzione: queste due caratteristiche sono essenziali per ottenere una cottura della pizza uniforme e senza bruciature.
  • Pietra refrattaria di qualità: un piano realizzato con questo materiale consente una migliore distribuzione del calore; di conseguenza, i consumi energetici e i tempi di cottura vengono ridotti.

Scegliere un modello Italforni rende possibile abbracciare una grande qualità e praticità d’uso, tenendo sempre sotto controllo i consumi e favorendo una maggiore sostenibilità ambientale.

Forni a tunnel industriali per alimenti

Esistono sul mercato diversi tipi di forni industriali professionali concepiti per poter assecondare le necessità di ogni tipo di attività: da quella con elevati volumi di produzione a quella con quantitativi di nicchia.

Sono diverse le caratteristiche che fondamentali da ricercare nei forni industriali per alimenti; vediamone alcune:

  • Dimensioni e grandezza del forno: rispetto ai forni tradizionali, i forni a tunnel industriali occupano più spazio, a causa della lunghezza del nastro trasportatore
  • Capacità produttiva ricercata: è necessario prendere in considerazione anche gli obiettivi di quantità di prodotti necessari per soddisfare la domanda
  • Programmi impostabili e automatizzazione: i modelli che lavorano in totale autonomia consentono di dedicare minor tempo alla supervisione del lavoro
  • Temperature regolabili: un forno a tunnel che sia in grado di controllare la diffusione del calore nelle diverse zone è utile per differenziare la temperatura tra cielo e platea

Italforni, inoltre, mette a disposizione personale qualificato per effettuare configurazioni speciali qualora tu ne abbia bisogno, personalizzando il forno a tunnel professionale in base a quelle che sono le tue necessità.

Forni per la cottura dei materiali

Spostiamoci ora in una realtà completamente differente rispetto a quella alimentare: quella dei forni professionali destinati alla cottura dei materiali.

Rientrano in questa tipologia:

  • Forni professionali per la cottura di ceramica e porcellana
  • Forni professionali per la fusione e la lavorazione del vetro

Ceramica e vetro sono, infatti, le due materie che vengono maggiormente cotte con l’ausilio dei forni professionali.

A volte, non vi è una distinzione così netta tra le diverse tipologie di cottura, poiché vi sono forni che possono essere adattati per la cottura di entrambi.

Forni professionali per la cottura di ceramica e porcellana

Italforni progetta e realizza soluzioni sia a suola fissa che a suola mobile, con dimensioni che possono variare per rispondere alle esigenze di diverse realtà. Tutti i modelli sono però di eccellente qualità e accomunati da alte prestazioni e ridotti consumi energetici.

Dal momento che le temperature necessarie per cuocere ceramica e porcellana si aggirano tra i 900°C e i 1400°C, è necessario che il forno garantisca un’elevata potenza.

Come scegliere il forno professionale perfetto per la cottura di ceramica e porcellana? Dovrai prendere in considerazione diversi aspetti, come:

  • Capienza della camera di cottura: la dimensione dei prodotti che intendi realizzare determina le dimensioni del forno.
  • Temperatura facilmente regolabile: un forno che sia in grado di offrirti il pieno controllo della temperatura al suo interno ti permette di evitare errori durante il delicato processo di cottura, risparmiando così tempo e risorse, elementi fondamentali per qualsiasi attività.
  • Isolamento termico ottimale: affinché l’ambiente di lavoro resti piacevole, è necessario un corretto isolamento termico del forno. Questo ti consentirà di ottenere anche un notevole risparmio in bolletta.
  • Evitando dispersioni di calore, infatti, il processo di cottura risulterà molto più rapido e preciso.
  • Regolazione con programmi preimpostati: un processo di cottura che richiede ore non dovrebbe essere controllato manualmente, quindi è fondamentale che il forno ti consenta di preimpostare i programmi che utilizzi più frequentemente.

Italforni produce modelli con la camera di cottura realizzata in fibra di ceramica: questo permette di risparmiare sui consumi e, allo stesso tempo, assicura una temperatura della stanza dove si lavora relativamente bassa.

Forni professionali per la fusione e la lavorazione del vetro

Un forno di qualità per la produzione e la lavorazione del vetro richiede rapidità di elevazione e di regolazione della temperatura.

Entrambe queste caratteristiche accomunano le soluzioni professionali di Italforni, frutto della continua ricerca tecnologica, unita a materiali di qualità.

I requisiti che deve possedere un forno per la lavorazione del vetro professionale riguardano principalmente:

  • Presenza di oblò: utili per visionare i progressi in fase di fusione del vetro
  • Rapidità nell’aumento della temperatura: non solo la temperatura deve essere congrua e regolabile, ma il forno deve essere anche in grado di raggiungere elevate temperature rapidamente, oppure diminuirle in pochissimo tempo, in base alle necessità.
  • Gestione del livello dell’altezza del piano di cottura: in base alla struttura del prodotto che deve essere fuso e lavorato, può risultare utile regolare il piano rendendo il forno modulabile.

Italforni propone modelli tecnologicamente avanzati, che, oltre ad offrire tutte le caratteristiche appena elencate, coniugano affidabilità ed alte prestazioni.

In conclusione

Ogni settore ha le proprie peculiarità e necessità, quindi come scegliere il forno professionale in modo oculato e mirato?

Prenditi il tempo necessario per valutare quali sono le dimensioni e le caratteristiche della tua attività e scegli di conseguenza quale strumento è in grado di rispondere al meglio alle tue esigenze, offrendoti il risultato che intendi ottenere, prendendo in esame tutti i fattori che abbiamo elencato in precedenza.